Al di là dell’aspetto finanziario, spesso è difficile scegliere un accopiata lente/ macchina fotografica per fotografare la fauna selvatica.

300 millimetri o 500 millimetri? reflex Full Frame o  APS-C?

Niente di  meglio che osservare direttamente – Chi non si è chiesto che cosa sarebbe un 300 millimetri sui vari tipi di sensore che offre il mercato? Prima di iniziare la piccola dimostrazione, ci sono alcuni concetti da sapere.

Nel mondo della fotografia digitale ci sono diversi tipi di sensori. Non discuteremo qui la qualità di uno o dell’altro, ma piuttosto il loro fattore di moltiplicazione.

Il più comune nelle reflex è il sensore APS-C.

Canon dà un coefficiente di calcolo rispetto ad un sensore a pieno formato 24 x 36mm  di 1.6x, Nikon 1.5 x e Sony 2x.

In altre parole, una lunghezza focale di 100mm sarà 160 millimetri per Canon (100mm x 1,6 = 160mm), Nikon 150 mm e 200 mm Sony.

Canon ha creato un sensore con un coefficiente meno importante. L’APS-H. Questo sensore ha un coefficiente di 1,3 un 100 millimetri diventa 130 millimetri di lunghezza focale.

E’ utilizzato solo dal Canon 1D Mark III e dai suoi predecessori.

E infine abbiamo i sensori full frame, che sono 1:1. e quindi una focale 300mm sarà effettivamente 300mm.

Visivamente:

Consideriamo la Canon con sensori aps-c ,con un Canon EF 300 millimetri f / 4 L IS USM.

Il coefficiente dà la lunghezza focale di 480 millimetri.

Più o meno quasi pari a una full frame con un Canon EF 500mm f / 4 L IS USM.

E con un moltiplicatore di focale??

La differenza è minima tra una reflex full frame con un 500mm rispetto ad una reflex APS-C con un 300mm (300mm x 1.6 = 480mm).

Il guadagno con l’extender X 1.4 su full frame non è trascurabile.
Tanto più che la nitidezza del 500 millimetri è ancora molto buona con il moltiplicatore 1.4 x (500mm x 1,4 = 700mm).


puffin-lens

Passiamo ad un altra questione.

Cosa succede con un 500 millimetri su un sensore full-frame, su un APS-C, APS-H? Ecco la risposta:

Da questo punto di vista, la differenza è molto grande.
Essa mostra chiaramente il vantaggio di avere un APS-C e una full frame allo stesso tempo, per esempio:

Una 1D Mark III è al centro (650mm) e sembra un buon compromesso.
Con il moltiplicatore 1.4 x si raggiungono i 910 millimetri
Mentre con APS-C Canon, un 500 diventa un 800mm (500mm x 1,6 = 800mm). Moltiplicato con un extender 1,4 x  diventa un 1120mm.


Gallo Cedrone

Per finire i grandangoli:

 

Vediamo chiaramente il vantaggio del full frame contro sensore APS-C.
Tuttavia, essa richiede una buona ottica (piuttosto costosa) per ottenere bordi taglienti.

 


fabio-amazz

Conclusione:

A parte problemi legati all’aspetto finanziario, nello zaino converrebbe avere i due sistemi uno per i grandangoli (full frame) e uno per i tele ( APS-C).

Questi sono solo esempi di ciò che accade su una fotografia.

Naturalmente si possono confrontare altri sensori su diverse lunghezze focali.

Per Nikon vale lo stesso discorso usando il suo coefficiente specifico.